sala eventi

Scegliere la location eventi ideale

Quando si deve organizzare o ci si deve affidare a qualcuno per l’organizzazione di un evento, tra le prime mission vi è la ricerca di una location eventi adatta. Sono molte le tipologie di evento che un meeting planner si può trovare ad organizzare, dal privato all’azienda. Naturalmente devono essere ben chiari lo scopo e la tipologia di evento che si vuole/deve organizzare. Dunque la zona di interesse e i servizi di cui si necessita.

Gli eventi di 599 europa

Negli anni, possiamo dire che le nostre sale hanno ospitato svariati eventi. I motivi sono molteplici: lo spazio è grande, elegante, posto in zona industriale dunque non si reca disturbo a nessuno. Non poniamo alcun limite di orario (fattore questo molto apprezzato e punto forte della location). Ci troviamo in una posizione strategica tra le uscite di Volpiano delle autostrade A4 e A5. Disponiamo di un capiente parcheggio gratuito e sempre accessibile. Diamo a disposizione tavoli e sedie, servizi ben equipaggiati, una cucina e una zona bar, forno, frigo e armadi per le giacche. Inoltre, le sale sono accessibili dai disabili, perché senza barriere architettoniche e con servizi appositi. Diamo la possibilità di allestirle nella maniera più personalizzata. Inoltre offriamo una serie di servizi aggiuntivi per un evento “chiavi in mano”, per tutte le tasche. Tra questi, catering, deejay oppure noleggio delle casse, o servizio di pulizie finali.

Le sale sono dunque molto apprezzate, pur trovandoci fuori dalla città e non essendo serviti da mezzi.

Che tipi di eventi vengono svolti in 599 europa?

Nelle sale vengono normalmente svolti eventi aziendali, soprattutto in settimana. Durante i weekend le sale si trasformano per diventare sede di innumerevoli feste private.

Eventi aziendali

Sono molte le tipologie di eventi che si sono nel tempo svolte nelle sale. Le sale sono eleganti, insonorizzate, dotate di parquet in legno a terra e con lunghe tende oscuranti blu alle pareti. Questo permette lo svolgimento di eventi aziendali quali meeting, incontri in genere e corsi di formazione (ad esempio, corsi sulla sicurezza, anche informatica). Inoltre corsi di show cooking tenuti da aziende di produzione e commercio pentole (grazie alla presenza di cucina e zona bar con frigo e forno). Oppure corsi di aggiornamento (su GDPR e privacy per esempio) o di preparazione degli agenti commerciali sul territorio. Ancora inaugurazioni di prodotti o di aziende. E poi le sale sono sede di showroom espositivi di prodotti di abbigliamento (scarpe, borse, abbigliamento bimbi, per fare alcuni esempi). Presentazioni di nuovi prodotti aziendali, in particolari stampanti. Riunioni politiche. Ancora cene aziendali di Natale o riunioni aziendali annuali.

Eventi privati

Per quanto riguarda gli eventi privati, possiamo citare pranzi di Natale, festa di Capodanno, pranzo di Pasqua. Dunque compleanni in genere, ma diciottesimi in particolare. Poi Battesimi, Comunioni e Cresime. Anniversari di matrimonio, feste a sorpresa. Feste di Laurea. Feste di fine anno scolastico. Tra le feste più particolari, ricordiamo la “Quinceañera”, festeggiata da alcuni ospiti peruviani. La festa di Halloween. E poi le feste, solitamente di compleanno, a tema: ricordiamo quelle con tema Dolce & Gabbana, oppure gli anni ’90, anni ’20, tema brasiliano.

Quali i servizi?

C’è chi proietta il filmato dei primi 18 anni del festeggiato. Qualcuno porta il mangiare da casa e usa il forno per scaldarlo. Altri scelgono di appoggiarsi ad un catering. C’è chi balla fino al mattino e chi porta la palla stroboscopica. Qualcuno porta la spillatrice. Altri fanno allestire la sala da un professionista con palloncini e torte gigantesche. Chi allestisce la sala con tappeto rosso per fotografare i “divi per una sera” e chi porta le cornici per fare i selfie.

Insomma, si tratta di spazi davvero poliedrici e multifunzionali, che grazie alle loro caratteristiche possono ospitare un gran numero di tipologie di eventi.

donna

La startup vincente è la startup donna

Oggi affrontiamo più in generale il tema delle donne che lavorano. Abbiamo parlato dei casi “positivi”, di aziende che fanno crescere il talento della persona (indipendentemente che si tratti di uomo, donna, madre o padre). Qui vediamo alcuni casi dove le donne la fanno da padrona, dove vengono discriminate, o nei quali azioni intraprese a favore delle donne non sono riuscite a proseguire.

La startup vincente è la startup donna

La presenza di una donna a capo di un’azienda, è correlata ad una maggiore probabilità di sviluppare business innovativi. Le aziende in startup con leadership femminile sono quelle più probabilmente vocate al successo. Ma i dati parlano chiaro: le startup a “conduzione” femminile sono solo il 13% del totale.

Dove c’è un’imprenditrice c’è più sensibilità

Dove nell’azienda vi è a capo una donna, è solitamente maggiore la sensibilità dell’azienda stessa nei confronti delle esigenze dei dipendenti. Con la loro empatia, le donne sanno infatti dare maggiore importanza ai risultati, piuttosto che al tempo dedicato ad una mansione. Come dire: siamo tutte nella stessa barca. Sappiamo bene quali sono gli impegni extra lavoro e che siamo perfettamente in grado di gestire il “multitasking”. Dunque sfruttiamo al massimo i momenti passati a lavoro, proprio perché non c’è tempo da perdere.

Orari flessibili? Le donne li gestiscono meglio

Un’indagine svolta in Australia su 1000 lavoratori (confermata anche da uno studio tedesco), ha evidenziato come le donne siano più propense a sfruttare tutti i vantaggi degli orari di lavoro flessibili, perché avrebbero modo di gestire meglio i propri impegni. Per gli uomini invece si tratta di una modalità più complessa da gestire, forse perché non si darebbero limiti orari, a discapito degli impegni famigliari.

La discriminazione: il settore medico

Di fianco ad esempi positivi, non possono mancare casi in cui le donne continueranno ad essere sfavorite. Dove il rapporto uomo donna è sbilanciato. Ad esempio, le donne medico, sono sempre di più ma sempre più svantaggiate. Quali sono i principali fattori di discriminazione in campo medico? Essere donna ed avere dei figli. Sono aspetti questi che in un ambiente ancora prevalentemente maschile, non consentono di fare carriera. Le discriminazioni riguardano in particolare l’assunzione, la progressione di carriera, lo stipendio, i rapporti con i colleghi e con i pazienti. Gli ostacoli percepiti da questo sondaggio, sono la rigidità degli orari e la precarietà.

La chiusura dell’Alveare, il coworking che aiutava i neogenitori

Per incomprensioni burocratiche, Alveare, il coworking con lo spazio baby di Roma, ha chiuso i battenti. Negli anni ha permesso a molti genitori di lavorare portando con sé i figli. I neogenitori potevano infatti qui conciliare due necessità, ossia quella di lavorare e quella di accudire i propri figli. Lo spazio di coworking non solo accoglieva bimbi dai 4 ai 36 mesi in una sorta di nido, ma dava spazio ad attività educative ed incontri per bimbi e famiglie. E permetteva in primis alle mamme di tornare al lavoro dopo la maternità, in maniera più serena.